Sequestrato stabilimento balneare costruito in area a rischio idrogeologico

I carabinieri forestale della Stazione di Rossano ed Acri, hanno eseguito un provvedimento di sequestro preventivo, emesso dal gip del tribunale di Castrovillari, di uno stabilimento balneare ubicato nel Comune di Mandatoriccio.

I controlli effettuati e l’attività d’indagine avrebbero fatto emergere il pericolo che incombe sulla struttura, realizzata in area d'attenzione con rischio Pai R4, ovvero elevato rischio idraulico ed erosione costiera.

Nello stabilimento sono stati realizzati bar, servizi igienici, parcheggio, ristorante e area ombrelloni.

Strutture, in gran parte inamovibili e che in alcuni casi, ricadono all’interno della proprietà del demanio pubblico, oltre che in area vincolata al Piano stralcio per l'assetto Idrogeologico (Pai).

Dalla documentazione acquisita dai militari, sarebbe emersa solo la certificazione che la struttura ricade nel vincolo paesaggistico, riferito alla distanza dei 300 metri dalla linea di battigia, mentre sarebbe stata completamente ignorata la distanza di 150 metri dal torrente Acquaniti e quindi l’inquadramento normativo che comporta tale area.

Pertanto, gli uomini dell'Arma hanno sottoposto a sequestro lo stabilimento e l’area circostante.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.