Rinvenute oltre 250 munizioni per fucile in una mansarda del vibonese

Nel corso della mattinata del 16 dicembre 2018, i Carabinieri della Stazione di Monterosso Calabro al fine di contrastare il fenomeno della vendita e della detenzione abusiva di armi, munizioni e materiale esplodente, hanno effettuato una perquisizione domiciliare nell’agro del Comune di Monterosso Calabro.

Nella circostanza i militari operanti hanno rinvenuto circa 260 munizioni da fucile, rispettivamente cal. 12 e cal. 16, illegalmente detenute, ben occultate all’interno di una mansarda. Per tale reato sono stati quindi deferiti madre e figlio, rispettivamente di 65 anni e di 47 anni, entrambi originari di Monterosso Calabro proprietari dell’immobile e presenti all’atto della perquisizione stessa.

Tutte le munizioni sono state quindi sequestrate e messe a disposizione dell’Autorità Giudiziaria per gli accertamenti del caso.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.