Riparte "A piccoli passi", il progetto di educazione alla salute dell'Asp di Vibo Valentia

Dopo il successo della prima edizione riparte “A piccoli passi”, attività di educazione e promozione alla salute per le scuole della primaria.

L'iniziativa, portata aventi dalle dirigenti della Struttura semplice tutela donne, infanzia ed adolescenza dell’Asp di Vibo Valentia,  Stefania Fiorellini e Maria Catena Di Renzo, si propone di sensibilizzare gli alunni delle terze classi della scuola primaria ad un miglioramento dello stile di vita attraverso scelte individuali più responsabili e consapevoli, per diventare a loro volta promotori di salute.

Negli ultimi anni su tutto il territorio nazionale si sta assistendo ad un preoccupante incremento dell’obesità infantile (specie nel meridione) e sempre più precocemente i minori acquisiscono stili di vita che contrastano con una crescita psicofisica sana ed equilibrata, come il precoce uso di sigarette e alcol.

Il numero dei minori “intrappolati” nella rete virtuale è fortemente in crescita e gli interventi di educazione e prevenzione su tali tematiche rivolti ai ragazzi delle scuole superiori, risultano essere sempre meno efficaci in quanto i comportamenti a rischio a volte sono già ben strutturati.

Per tale motivo è opportuno intervenire sui minori quando ancora non si sono radicati tali stili di comportamento.

Ciò che rende particolarmente efficaci tali interventi è la scelta degli strumenti adottati che comprende giochi psicoeducazionali ideati e realizzati ad hoc dalle due dirigenti, a cui si aggiunge una modalità di comunicazione interattiva, semplice e dinamica utilizzata per veicolare l’informazione sanitaria.

I bambini delle terze classi elementari, attraverso il gioco, acquisiscono maggiori informazioni sulle principali tematiche di prevenzione (alcol e fumo, alimentazione ed attività motoria, internet e tecnologia) e sono sollecitati a modificare il proprio stile di comportamento.

L’attività termina con una plenaria in cui tutti i bambini delle classi coinvolte sono i relatori della loro esperienza e ottengono dalle dirigenti l’attestato di “Promotore di buona salute”.

Per l’anno scolastico in corso sono state coinvolte le scuole primarie di Mileto, Paravati, Vibo Marina e Tropea.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.