Auto finisce nella voragine sull'ex Statale 110, "SiAmo Spadola" punta l'indice contro il sindaco

“Non più tardi di qualche giorno addietro abbiamo mosso una serie di interrogativi al sindaco di Spadola circa lo stato di pericolo in cui versa la ex statale 110 all'altezza del cimitero, evidenziando l'assenza di notizie da parte dell'amministrazione comunale sulle reali cause o concause che hanno procurato tale situazione”.

E’ quanto si legge in una nota del gruppo consiliare di minoranza "SiAmo spadola”.

“ Il sindaco – prosegue la nota - invece di dare risposte agli interrogativi formulatigli, ha solo detto di aver partecipato a tutti gli incontri con provincia e Anas riguardante la problematica. Nessuna risposta su fatti e circostanze da noi messe in evidenza. Nello stesso post pubblicato sulla nostra pagina ufficiale abbiamo evidenziato la nostra preoccupazione relativa alla precaria ed inutile segnaletica stradale posta in essere quale avviso della strada interrotta. Stamattina – aggiungono gli esponenti di “SiAmo Spadola - purtroppo,  un'automobile ha rischiato seriamente di finire nel fossato. Pericolo scampato dal famoso materiale di risulta 'differenziato dalla pioggia' è posto sui lati del fossato stesso. Non abbiamo notizia sullo stato di salute dello sventurato autista a cui va la nostra vicinanza ma quanto accaduto è una cosa veramente grave. Un'interruzione di strada pubblica va segnalata debitamente con cartellonistica di preavviso in modo serio e non arrangiato (vedi codice della strada). Lo stiamo ripetendo – conclude il comunicato - da ormai tempo. Non si amministra un Comune con carattere di gestione famigliare”.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.