Casa famiglia per anziani sequestrata in Calabria

Una casa famiglia per anziani, attiva a Reggio Calabria, è stata sottoposta a sequestro preventivo dai finanzieri della locale Compagnia.

In particolare, nel corso di un'ispezione, le fiamme gialle hanno riscontrato la mancanza delle necessarie autorizzazioni sanitarie e amministrative.

Durante il controllo, eseguito anche con l’ausilio di personale dell'Asp e di un medico geriatra, è stata rilevata la presenza di 17 persone anziane, alle quali non sarebbe stata erogata nessuna assistenza medica qualificata, nonostante agli ospiti venissero somministrati, tra l’altro, una serie di farmaci.

Al termine delle attività, sono stati contestati, inoltre: il reato d'esercizio abusivo della professione, con somministrazione di medicinali senza il possesso delle qualifiche sanitarie necessarie e la violazione di norme igienico – sanitarie, per la somministrazione di cibo e per il sovraffollamento della struttura. 

Il provvedimento di sequestro disposto dai militari, è stato successivamente convalidato dall’autorità giudiziaria.

Inoltre, dopo aver analizzato la situazione clinica di tutti i pazienti, rilevando, per la maggior parte di loro, l’assenza delle cartelle cliniche necessarie per effettuare una compiuta anamnesi, il medico geriatra ha consigliato alle rispettive famiglie il trasferimento in strutture idonee.

 

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.