Accadde oggi, 15 marzo 1944: gli alleati distruggono l'abbazia di Montecassino

I resti dell'abbazia di Montecassino distrutta dagli alleati I resti dell'abbazia di Montecassino distrutta dagli alleati

Il 15 febbraio 1944 gli aerei alleati radono al suolo l'abbazia di Montecassino. Sul monastero fondato da san Benedetto, vengono sganciate oltre 450 tonnellate di bombe.

L' abate Diamare ed i monaci sopravvissuti trovano rifugio a Roma.

L' ordine dato dal generale americano Mark Wayne Clark, si rivela un clamoroso errore strategico. Le macerie prodotte dal bombardamento, permettono ai tedeschi di trovare un prezioso riparo per colpire le truppe alleate impegnate nella risalita verso Roma.

L' abbazia sarà ricostruita nel dopoguerra, cercando di mantenere fede il più possibile alla struttura architettonica origina

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.