Il marito viola i domiciliari e la moglie aggredisce i poliziotti. Coppia finisce in manette

Durante un servizio di controllo del territorio, i poliziotti del Commissariato di Gioia Tauro hanno arrestato B.G, 57 anni del luogo, responsabile del reato di evasione.

In manette e finita, anche, la moglie cinquataseienne dell'uomo, accusata di oltraggio, minaccia e resistenza a pubblico ufficiale.

In particolare, gli agenti sono intervenuti dopo aver notato B.G. intento a parlare con alcune persone, fuori dalla porta della casa in cui era detenuto ai domiciliari.

Constatata la violazione della misura restrittiva, gli agenti hanno tratto in arresto l'uomo.

Mentre stavano facendo salire sull'auto di servizio l'arrestato, i poliziotti sarebbero stati aggrediti da A.I..

Dopo aver inveito contro gli agenti, la moglie del cinquantasettenne avrebbe colpito la volante con calci e pugni. La donna avrebbe, inoltre, incitato gli abitanti della zona a bloccare l’uscita dell'auto, che sarebbe stata, prima accerchiata da alcune persone e poi bloccata con un veicolo.

Nonostante tutto, i poliziotti sono riusciti a trarre in arresto marito e moglie.

L'autorità giudiziaria ha, quindi, convalidato l'arresto, disponendo nei confronti dell'uomo la misura degli arresti domiciliari.

 

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.