Attenzione
  • JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 983

È il serrese Michele Stingi l'Imprenditore Giovane dell'anno 2015

Il giovane Michele Stingi premiato da Valeria Marini Il giovane Michele Stingi premiato da Valeria Marini

È un Premio, ideato poco meno di tre lustri fa dal promoter vibonese Franco Buccinà, per dare un giusto riconoscimento a coloro che riescono a “sfondare” nel loro settore portando in alto il nome della nostra regione. La 14^ edizione di “Calabria che lavora”, svoltasi ieri sera nello splendido scenario del Report Caposperone di Palmi, ha riservato una nuova soddisfazione al 22enne Michele Stingi, trionfatore come “Imprenditore giovane dell’anno 2015”. Il serrese è infatti un brillante imprenditore nel campo dell’industria alimentare avendo creato la “Stingi Group”, produttrice di pasta secca dai formati originali. Dopo la partecipazione ad Expo 2015, Stingi taglia dunque un altro traguardo: a consegnargli il Premio riconosciuto dalla Regione Calabria e da Giovani Confindustria è stata la bellissima showgirl Valeria Marini. Per lui, c’è già la fila di telecamere e microfoni, da Rai 3 a Sky, passando per le emittenti regionali. Dei 107 tipi di pasta secca, che a breve si troveranno negli scaffali dei supermercati di tutta Italia, Stingi preferisce soffermarsi sui 3 dedicati alle città di Soverato e Serra San Bruno. E dopo aver ringraziato la madrina della serata, l’inventore del Premio e Anna Patania dell’associazione “Europa Futura”, il ragazzo originario della cittadina della Certosa invita i suoi coetanei a “non abbandonare la propria terra”, perché con impegno e determinazione possono essere realizzati “sogni e progetti”. È lui, oggi, il lampante esempio della forza e del coraggio dei giovani calabresi che smettono di lamentarsi e aprono una strada che conduce ad un futuro più luminoso.

 

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.