Resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali aggravate, cittadino ghanese finisce in manette

Durante un servizio di controllo del territorio, i carabinieri della Stazione di Gioia Tauro hanno rintracciato e tratto in arresto Robert Yaw, cittadino ghanese di 32 anni.

I militari hanno operato l'arresto  in ottemperanza ad un ordine di esecuzione pena, emesso il 13 febbraio scorso dalla Procura della Repubblica di Locri.

In particolare, l’arresto è avvenuto in seguito ad una richiesta d’intervento pervenuta al numero di emergenza 112, con la quale l'addetto alla sicurezza di un esercizio commerciale gioiese ha segnalato la presenza di un uomo intento a molestare i clienti.

Giunti sul posto, gli uomini dell'Arma hanno avviato le procedure di identificazione dell'uomo, privo di documenti di riconoscimento, poi proseguite presso gli uffici della Compagnia carabinieri con le operazioni di foto-segnalamento, al termine delle quali è risultato destinatario di un provvedimento di cattura emesso dalla Procura di Locri nel mese di febbraio 2019.

Il ghanese, infatti, dovrà scontare oltre sette mesi di reclusione in carcere, in quanto colpevole di resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali aggravate, per fatti commessi a Locri nel mese di giugno 2013.

L’arrestato, al termine delle formalità di rito, è stato tradotto presso la casa circondariale di Reggio Calabria- Arghillà.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.