Orrore in Calabria, rinvenuto cadavere con la testa mozzata

Macabro ritrovamento in località Grecia di Simeri Crichi (Cz), dove alcuni cittadini hanno rinvenuto il cadavere di un uomo in avanzato stato di decomposizione, con la testa mozzata, lasciata a pochi metri dal corpo.

La vittima, della quale non si conoscono ancora le generalità, sarebbe stata uccisa alcuni mesi fa.

Tra le ipotesi al vaglio degli inquirenti, quella che il corpo possa appartenere ad una persona dell'apparente età di 30 anni.

Sul posto, oltre al medico legale ed al magistrato di turno, sono intervenuti i carabinieri della Compagnia di Sellia Marina, che hanno avviato le indagini per cercare di fare luce sull'inquietante ritrovamento.

 

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.