Rischio accorpamento prefettura di Vibo, la preoccupazione di Wanda Ferro (FdI)

 “Sulla decisione del governo di affidare la reggenza della prefettura di Vibo Valentia al prefetto di Catanzaro ho chiesto chiarimenti al sottosegretario all’Interno Molteni e predisposto una interrogazione parlamentare. Auspico infatti che dietro la nomina del prefetto Francesca Ferrandino, alla quale ho rivolto gli auguri di buon lavoro conoscendo le sue eccezionali capacità, non ci sia la volontà di ridimensionare, o addirittura accorpare, l’Ufficio territoriale del governo di Vibo Valentia, che ha competenza su una realtà difficilissima, su cui operano le più potenti e pervasive cosche di ‘ndrangheta, come dimostrato da importanti indagini della magistratura, anche recenti, e su cui è necessario uno sforzo costante e serrato delle istituzioni per garantire il controllo del territorio e il rispetto della legalità".

È quanto afferma il deputato di Fratelli d'Italia on. Wanda Ferro, che prosegue: "Il prefetto Ferrandino ha certamente tutte le qualità per svolgere al meglio il duplice ruolo di prefetto di Catanzaro e di Vibo Valentia, ma la scelta di non destinare un nuovo prefetto a Vibo una volta cessato l’incarico di un uomo simbolo della lotta alla criminalità come il prefetto Giuseppe Gualtieri, appare senza dubbio come un segnale negativo di arretramento dello Stato e di scarsa attenzione per un territorio che lotta per affrancarsi dalla criminalità e ha bisogno del sostegno delle istituzioni ad ogni livello”.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.