Ruba cavi in rame, ma è costretto ad abbandonarli per l'intervento della polizia

I poliziotti della questura di Reggio Calabria hanno recuperato mezzo quintale di rame, contenuto nei cavi rinvenuti in un passeggino abbandonato.

In particolare, in seguito ad una chiamata al 113, gli agenti sono intervenuti sul lungomare di via Calamizzi, dove era stata segnalata la presenza di un uomo che, con fare sospetto, spingeva un passeggino.

Raggiunto il luogo indicato, i poliziotti hanno individuato la persona segnalata, la quale, alla loro vista, si è data a precipitosa fuga, abbandonando il passeggino, al cui interno sono stati rinvenuti alcuni rotoli di cavi elettrici.

Il peso dei cavi, che erano stati rubati, ammonta a circa 50 chili.

Una volta sequestrato il materiale rinvenuto, gli agenti hanno analizzando le immagini delle telecamere di sorveglianza della zona per identificare il responsabile del furto.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.