Rapinano un supermercato, ma finiscono in manette

Questa mattina, al termine di articolate indagini coordinate dalla Procura della Repubblica di Reggio Calabria, la locale Squadra mobile, coadiuvata da personale dell’Ufficio Volanti, ha dato esecuzione all’ordinanza di applicazione della misura della custodia cautelare in carcere emessa dal giudice per le indagini preliminari nei confronti di Leandro Domenico Stillitano ed Antonino Labate, rispettivamente di 31 e 23 anni, indagati per rapina aggravata in concorso, detenzione e porto illegale d'arma da fuoco e porto d'armi od oggetti atti ad offendere.

I fatti risalgono al tardo pomeriggio dell’11 gennaio scorso, quando gli arrestati, armati di pistola e coltello, avrebbero rapinato un supermercato di Reggio Calabria.

Attraverso la visione delle immagini riprese dal sistema di videosorveglianza dell’esercizio commerciale, gli investigatori hanno identificato i due rapinatori.

Grazie alle prove raccolte, i poliziotti hanno ricostruito l'accaduto, permettendo all'autorità giudiziaria di emettere le misure cautelari a carico di Stillitano e Labate.

 

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.