Dà a fuoco l'auto della vicina di casa, 23enne finisce in manette

Gli uomini della squadra mobile di Reggio Calabria hanno tratto in arresto il ventitreenne Ivan Pizzimenti, accusato d'incendio doloso aggravato in concorso.

I fatti, che risalgono al novembre del 2017, sono stati ricostruiti dagli investigatori della polizia di Stato, per i quali il giovane avrebbe incendiato l'auto di una vicina di casa, causando gravi danni al veicolo, alla facciata, al portone e ad una finestra di un palazzo posto nelle immediate vicinanze.

Alla base del gesto ci sarebbero problemi connessi ai parcheggi negli spazi antistanti il palazzo in cui, all’epoca dei fatti, abitava l’arrestato, ragion per cui gli è stata contestata anche l’aggravante dei futili motivi. 

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.