Colpisce la compagna con un manico di scopa e finisce ai domiciliari

I poliziotti della questura di Reggio Calabria hanno tratto in arresto un uomo accusato di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali aggravate.

In particolare, gli agenti sono intervenuti a Villaggio Arghillà, dove una donna aveva segnalato di essere stata aggredita dal convivente, in seguito ad un diverbio.

Giunti sul posto, i poliziotti hanno constatato che la donna era stata colpita al volto con un manico di scopa in alluminio, brandito dal marito in preda all’ira generata dalla lite, ed hanno appreso che l’episodio era solo l’ultimo di una serie di vicende violente succedutesi nel tempo.

La donna non aveva mai denunciato le violenze subite, fino all'ultima in cui ha riportato un trauma facciale con l’escoriazione della regione mandibolare sinistra per la quale ha avuto bisogno di alcuni punti di sutura.

L'uomo è stato, pertanto, dichiarato in arresto e su disposizione del gip posto ai domiciliari.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.