Pizzo, grandi protagonisti alla seconda edizione del Premio sportivo “Salvatore La Gamba”

È stata la splendida cornice di piazza della Repubblica a Pizzo Calabro a ospitare, martedì scorso 25 giugno, la seconda edizione del Premio sportivo “Salvatore La Gamba”, organizzata da Francesco La Gamba in onore del padre, grande sportivo vibonese venuto a mancare qualche anno addietro.

L’evento - condotto da Paolo Amedeo e Paola Palmieri - ha visto la presenza sul palco di ospiti di tutto rispetto.

Tra loro Felice Natalino, giovane lametino ed ex promessa dell’Inter, nonché ambasciatore nerazzurro nel Mondo.

Presente anche Giuseppe Praticò, responsabile comunicazione della Reggina, venuto a fare le veci del nuovo presidente del club amaranto Luca Gallo, assente per motivi lavorativi, al quale è stato assegnato il premio come presidente emergente; così come Armando Calveri, segretario generale della Lazio e reggino doc, premiato come miglior dirigente sportivo dell’anno.

Un eccezionale parterre, insomma, arricchito dalla presenza di Nicola Binda, giornalista della Gazzetta dello Sport, anche lui premiato nel corso dell’iniziativa. La notte delle stelle ha visto poi brillare quella di Marco Spina, militante nella Primavera della Spal, dove è stato capocannoniere della squadra ferrarese, premiato come miglior giovane emergente da Elio Ferrante, decano dei tecnici calabresi.

Un riconoscimento è andato anche a “Tato” Sabadini, protagonista del glorioso Catanzaro e ad Antonio Cavallari, componente del direttivo dell’Inter club di Vibo Valentia, venuto in rappresentanza del presidente Silvio Pannace.

Tra le novità della seconda edizione anche la sezione “Orgoglio di Calabria”, riconoscimento assegnato a sportivi calabresi o società che si sono distinte nel corso dell’ultima stagione. Ecco quindi che sul palco sono saliti Alessandro De Padova, addetto stampa del Futsal Polistena, squadra neo promossa nel campionato nazionale di Serie A2 di Calcio a 5; Claudio Gullo, pilota del team Racing Caffo; la Todo Sport, società pallavolistica vibonese femminile; Federica Mirabello, campionessa nel mondo del Kickboxing e Carmelo D’Alì, campione anche lui di Kickboxing e componenti entrambi della società Asd Thunder Pizzo. Riconoscimenti infine per Miriam Carnovale (Tennistavolo Piscopio), Asd Motus Gym e Ags Soriano.

Al termine dell’iniziativa, c’è stato un rinfresco presso la suggestiva cornice del Castello Murat, con la degustazione delle eccellenze enogastronomiche calabresi e dei vini offerti dalle Cantine Artese.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.