Spacciavano droga durante la ricreazione, eseguite 4 misure cautelari

Alle prime luci dell’alba di oggi i carabinieri del Comando provinciale di Cosenza, con il supporto delle unità del Nucleo cinofili dello Squadrone eliportato Cacciatori di Calabria, hanno eseguito 4 ordinanze di misura cautelare di collocamento in comunità nei confronti di altrettanti soggetti, di cui 3 minorenni, responsabili a vario titolo per i reati di detenzione e cessione aggravata di sostanze stupefacenti, emesse dal tribunale per i minorenni di Catanzaro su richiesta della procura della Repubblica per i minorenni.

L’attività investigativa condotta, fra novembre e febbraio scorsi, ad opera dalla Sezione operativa del Norm della Compagnia di Cosenza, ha preso il via in seguito ad una rapina effettuata per ripianare  debiti contratti nell’ambito dello spaccio di stupefacenti.

Durante l'attività, gli investigatori hanno quindi ricostruito un giro di droga con varie piazze di spaccio concentrate a Cosenza in via XXIV Maggio alle “Colonne”, piazzale dell’autostazione, il centro “Rialzo”, villa Giulia e parco Luigi de Matera, nonché due istituti scolastici cittadini dove si spacciava durante ls ricreazione.

Nel corso delle indagini, durante le quali gli indagati sono stati sorpresi con sostanza stupefacente e materiale da taglio e confezionamento, gli uomini dell'Arma hanno recuperato complessivamente 85 grammi di marijuana ed 11 grammi di hashish.

 

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.