Serre, viabilità: il gruppo "Ramoscello d'ulivo per Fabrizia" ha chiesto la convocazione di un Consiglio comunale

"Il gruppo di opposizione al Consiglio Comunale di Fabrizia, 'Ramoscello d’ulivo per Fabrizia' aderisce consapevolmente alle iniziative promosse, ed eventualmente da promuovere, dal neo formato comitato fabriziese “Indignati Speciali” che sulla viabilità del comprensorio delle Serre Calabre e dei Comuni limitrofi, (Fabrizia, Mongiana, Nardodipace, Serra San Bruno e Laureana di Borrello) ha riacceso l’attenzione rilanciando la vertenza con le Istituzioni preposte, ha riaperto il dibattito sull’attualità di una problematica caduta nel dimenticatoio amministrativo e istituzionale e sta spingendo energicamente per scuotere e destare le coscienze dell’opinione pubblica in generale stanca delle tante promesse mancate. Il gruppo ne condivide le finalità e fa suoi gli obiettivi programmatici del comitato che si collocano nel solco delle numerose manifestazioni condotte dall’Amministrazione Minniti che della viabilità fece il suo cavallo di battaglia con le molteplici iniziative politiche, amministrative e di comunicazione culminate con i Consigli comunali aperti e partecipati dai cittadini e presenziati dai Prefetti della provincia di Vibo Valentia, nonché con il blocco delle vie di accesso al paese del 13 ottobre 2015. Il gruppo nel dichiarare la propria partecipazione all’iniziativa del 3 agosto 2019, comunica che con nota prot. 4171 del 29 agosto 2019 ha chiesto la Convocazione del Consiglio comunale, in seduta urgente e aperta, per discutere e affrontare, ancora una volta pubblicamente, la problematica della viabilità di Fabrizia e del comprensorio delle Serre Calabre, chiave di volta per qualsiasi ipotesi di sviluppo del territorio arrestare lo spopolamento e rilanciare con forza la vertenza delle zone interne e montane".

È quanto si legge in una nota del gruppo "Ramoscello d’ulivo per Fabrizia”

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.