Aggredisce i poliziotti, giovane senegalese in manette

Nell’ambito dei servizi disposti dal Comitato ordine e sicurezza pubblica, presieduto dal prefetto di Reggio Calabria, Massimo Mariani, all’esterno della tendopoli di San Ferdinando e finalizzati a garantire le normali condizioni di sicurezza degli ospiti della tendopoli e degli operatori delle associazioni e del Comune che vi operano, gli agenti della polizia di Stato del Commissariato di Gioia Tauro e del Reparto mobile di Reggio Calabria hanno arrestato, nella flagranza dei reati di resistenza, violenza, oltraggio e lesioni a pubblico ufficiale, un cittadino senegalese di 23 anni, irregolare sul territorio nazionale, che ha aggredito il personale della polizia di Stato con lo scopo di accedere alla tendopoli in evidente stato di alterazione e senza averne titolo.

J.A., il giovane immigrato, a cui il personale civile addetto all’ingresso aveva negato l’accesso perché privo di titolo autorizzativo, ha inveito contro i poliziotti impiegati nei servizi di ordine pubblico e vigilanza della struttura.

Gli agenti hanno, quindi, informato dell’accaduto il Commissariato di Gioia Tauro, che ha inviato una volante al fine di evitare ulteriori disagi.

Giunti sul posto, i poliziotti sono stati spintonati dal giovane.

Una volta bloccato, l'extracomunitario è stato accompagnato in Commissariato per essere sottoposto agli adempimenti di rito.

 

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.