Chiaravalle Centrale, i dieci vincitori del Premio Calabria Vera 2019

Pietro Curatola, Erika Gerardini, Thomas Vatrano, Bakhita Ranieri, Chiara Pirroncello, Domenico Cosentino, Salvatore Sinopoli, Francesca Catuogno, Vitaliano Sestito, Gabriel Giannotti.

Sono i dieci vincitori della terza edizione del Premio Calabria Vera.

Uomini e donne che “con il loro impegno quotidiano nel lavoro, nel volontariato, in politica, in campo culturale, artistico, nello sport, restituiscono valore alla nostra terra, in direzione del bene comune”. La cerimonia di consegna del riconoscimento, patrocinato dall'amministrazione comunale di Chiaravalle Centrale e promosso dall'omonimo progetto culturale, in collaborazione con Naturium, Service Management, Borghi della Salute e Consulta comunale della Cultura, si è svolta presso Palazzo Staglianò.

È stato il sindaco, Mimmo Donato, a consegnare i premi: manufatti unici realizzati dalla nota ceramista soveratese Francesca Ciliberti.

Il giornalista Francesco Pungitore, ideatore dell'iniziativa, ha presentato tutti i vincitori della terza edizione, sottolineandone, per ognuno, le rispettive motivazioni.

Da Pietro Curatola, imprenditore e progettista di fondi Ue, a Erika Gerardini, docente di lingue e trainer Erasmus, da Thomas Vatrano,  agronomo e scrittore, a Bakhita Ranieri, archeologa e scrittrice, da Chiara Pirroncello, valente artigiana del telaio, a Domenico Cosentino, decano del giornalismo ed esperto di enogastronomia, da Salvatore Sinopoli, giovane sindaco neo eletto di Gagliato, a Francesca Catuogno, avvocato e imprenditrice molto apprezzata per l'impegno civico, da Vitaliano Sestito, maestro di arti marziali e atleta di successo, a Gabriel Giannotti, bravissimo violinista di grande talento.

Un appuntamento culturale che è, ormai, una tradizione dell'estate chiaravallese. Affollata come non mai la sala convegni di Palazzo Staglianò che ha ospitato l'evento, introdotto dalla consigliera delegata alla Cultura, Pina Rizzo, e dalla presentazione del romanzo “Il mago di Nardodipace”.

La serata è proseguita con una visita guidata nel centro storico, condotta da Caterina Menichini, attraverso via Alloro e il Rione Cona, dove i residenti hanno allestito un ricco e gustoso banchetto di benvenuto.

Procedendo verso il Convento dei Padri Cappuccini, nel chiostro, abbellito dalle opere di arte sacra di Paolo Macrì, si è esibito il violinista Gabriel Giannotti, accompagnato dai versi recitati di Caterina Menichin

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.