San Nicola da Crissa: la Filitalia International premia il cardiologo Pasquale Nestico

Un premio per la calabresità indiscussa, l’umiltà e la professionalità. Sono questi i principi che il cardiologo Pasquale Nestico ha portato nel mondo e in particolare a Philadelphia negli Stati Uniti e per questo il chapter di Vibo Valentia della Filitalia international ha deciso di premiarlo con una targa ricordo.

La cerimonia, inserita nel programma della festa degli Emigrati organizzata dal circolo Arci “La Scintilla” di San Nicola da Crissa, si è svolta in piazza Crissa. Durante la serata, aperta dai saluti dei presidenti dei chapter di Vibo Valentia, Nicola Pirone e Crotone, Manuelita Scigliano, sono stati presentati la Filitalia International ed il libro autobiografico scritto da Nestico.

 La tavola rotonda è iniziata con l’intervento dell’editore de “La Barcunata” Bruno Congiustì, il quale si è soffermato sulla vita di Pasquale Nestico e il suo amore per la Calabria. Una storia, quella del cardiologo di Isca sullo Ionio che ha ammaliato anche il regista Davide Manganaro, il quale ha lanciato una serie di iniziative che partono proprio dal libro “Da Isca a Filadelfia”. Nestico è uno dei migliori cardiologi del Nord America e proprio sulla medicina si sono incentrati gli interventi del Direttore del pronto soccorso dell’ospedale di Vibo Valentia dottor Enzo Natale e del professor Francesco Martino dell’Università “La Sapienza” di Roma.

 A chiudere la serie degli interventi è stato l’ex consigliere e delegato al Comune di Roma, Nicola Galloro.

Emozionato il cardiologo iscano ha parlato della sua storia, da quando aiutava il padre a fare il muratore, fino all’affermazione nel Nord America e la nascita della Filitalia, fondazione sempre più in via di espansione: “Sono contento che anche nella mia Calabria – ha commentato Nestico – siano nati dei chapter e questo è merito di persone serie e perbene che lavorano sodo. L’accoglienza ogni volta che torno con piacere a San Nicola è sempre grande, poiché incontro degli amici veri. Tornando in questi luoghi, mi riporto indietro con gli anni, poiché il mio paese è uguale, quindi vivo il mio passato e la mia fanciullezza. Ringrazio i due chapter e in particolare quello di Vibo Valentia che ha organizzato questa presentazione e per sostenere i tre valori imprescindibili della Filitalia: onestà, giustizia e umiltà”.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.