Lavori di sbancamento in un agrumeto, sequestro e denunce

Oltre due ettari di terreno sono stati sequestrati dai carabinieri forestale della locale Stazione, in località Apollinara, a Corigliano Calabro.

Durante una serie di controlli effettuati per verificare la regolarità delle coltivazioni ricadenti nell’alveo del torrente Coscile, i militari hanno accertato un lavoro di sbancamento, con conseguente estirpazione di un agrumeto.

Dopo aver identificato i responsabili dei lavori e verificato le autorizzazioni, gli uomini dell'Arma hanno rilevato che l’area interessata ricade in gran parte in zona demaniale e gli esecutori materiali dei lavori finalizzati al cambio di destinazione della coltivazione erano sprovvisti della necessaria concessione demaniale.

L’area, inoltre, è sottoposta a vincolo paesaggistico ambientale poiché considerata a forte rischio d'inondazione e i lavori eseguiti hanno determinato una trasformazione del territorio vietata dalle misure di salvaguardia delle aree a rischio inondazione.

I carabinieri forestali hanno quindi sequestrato gli oltre due ettari di terreno e denunciato l'occupante l’area demaniale ed il responsabile dei lavori.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.