Maierato, grande successo per la terza edizione della Festa della trebbiatura

La “Piana degli Scrisi” di Maierato ha fatto da cornice naturale alla terza edizione de “La festa della trebbiatura”.

La distesa è stata occupata, sin dal primo pomeriggio, da tantissime persone che si sono fatte coinvolgere dalla suggestiva rievocazione della trebbiatura, dalla musica etnica e folcloristica, dai balli popolari e dai sapori dei piatti della tradizione contadina.

Soddisfatti per la grande affluenza di pubblico, dove spiccava la gioiosa presenza di tanti bambini, e per gli unanimi consensi dei partecipanti si sono detti i componenti dell’Associazione contadini di Maierato, guidati da Vincenzo Griffo, che hanno ideato e organizzato la manifestazione al fine di “preservare e valorizzare, in chiave identitaria, gli usi e i costumi del territorio”.

Un sentito plauso all’iniziativa lo ha pubblicamente espresso il presidente della Provincia di Vibo Valentia, Salvatore Solano. «La mia presenza a questa manifestazione così coinvolgente non è di circostanza o fine a se stessa - ha asserito Solano - ma sta a testimoniare la volontà istituzionale di valorizzare il mondo contadino, la sua storia e le sue grandi potenzialità. Potenzialità che agendo in sinergia territoriale intendiamo valorizzare nell’immediato, attraverso azioni concrete quali il progetto “Pane Nostrum”. Progetto, quest’ultimo, che verrà ufficialmente presentato al “Mediterraneo nel Borgo” di Stefanaconi, i prossimi 26, 27 e 28 settembre. Evento nel corso del quale tra le altre cose - ha evidenziato il presidente della Provincia di Vibo - si darà rilievo ai grani antichi e di pregio, quali il Rosia e il Senatore Cappelli, prodotti proprio qui a Maierato su questa meravigliosa distesa».

A margine dell’iniziativa gli organizzatori hanno voluto ringraziare per la “preziosa collaborazione” data: il commissario prefettizio del Comune, Manuela Currà; il parroco, don Danilo D’Alessandro; i carabinieri, la protezione civile e la pro loco di Maierato; la Camera di commercio di Vibo; nonché i diversi sponsor che hanno “sostenuto economicamente” la terza edizione della festa della trebbiatura.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.