Serra: compie atti persecutori contro una donna, 40anne finisce in manette

I carabinieri della Stazione di Serra San Bruno hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari emessa dal tribunale di Vibo Valentia, su richiesta della locale procura, nei confronti di un 40enne del luogo, ritenuto responsabile di atti persecutori e lesioni.

L'uomo, in seguito ad alcune denunce formalizzate da una donna del posto, era stato già raggiunto dalla misura cautelare del divieto di avvicinamento alla persona offesa.

Incurante del provvedimento, il 40enne avrebbe continuato a molestare e minacciare la vittima.

L’episodio più grave si sarebbe verificato nei primi giorni di settembre, quando la donna sarebbe stata aggredita mentre si trovava in auto.

Nell'occasione, nonostante l'aggressione subita, la donna era riuscita a scappare ed a raggiungere la Stazione carabinieri di Serra San Bruno, dove i militari, dopo aver attivato la macchina dei soccorsi, hanno iniziato a raccogliere elementi investigativi utili a ricostruire la vicenda.

In pochissimi giorni, grazie anche alla nuova legge 69/2019, meglio conosciuta come “Codice rosso”, entrata in vigore da poco più di un mese, è stata emanata la misura cautelare al fine di tutelare la donna.

Per il 40enne sono quindi scattati gli arresti domiciliari.

 

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.