Vibo, una signora lascia una rosa al corpo di guardia della questura

"In questo giorno di dolore noi cittadini vi siamo vicini. Grazie di cuore per tutto ciò che fate per noi. Onore a voi”.

Questo è il semplice e toccante tenore del bigliettino che, unitamente a una splendida rosa rossa con nastro tricolore, una signora di Vibo Valentia stamattina ha consegnato al corpo della guardia della questura, con l’intento di partecipare al cordoglio che ha colpito la polizia di Stato per la tragica fine di Pierluigi Rotta e Matteo Demenego, i giovani poliziotti uccisi ieri a Trieste nell’adempimento del loro dovere.

Matteo, tra l’altro, aveva frequentato nel 2013 il 186° corso di formazione proprio presso la Scuola allievi agenti di Vibo Valentia.

Alla sconosciuta signora, che in maniera anonima ha lasciato il fiore, è andato il commosso ringraziamento del questore di Vibo Valentia.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.