Rifiuti speciali dati alle fiamme, denunciate due persone

Combustione illecita di rifiuti. Questo il reato contestato dai carabinieri forestale della Stazione di Cosenza all’amministratore di un impresa edile e ad un suo dipendente.

Alla denuncia dei due si è giunti dopo un controllo effettuato nell’area periferica della città bruzia, in seguito alla segnalazione al 112 fatta da alcuni cittadini, infastiditi, da diverso tempo, dal fumo prodotto dalla combustione di materiale plastico.

Giunti sul posto i militari hanno notato un colonna di fumo levarsi dai margini dell’alveo del torrente Cardone.

Arrivati nei pressi della sede operativa di un'impresa edile, gli uomini dell'Arma hanno accertato la presenza di un cumulo di rifiuti speciali, posto sulla riva del torrente Cardone, che era stato dato alle fiamme.

L’area oggetto dell’illecito smaltimento era accessibile attraverso la sede dell’impresa edile nella quale stavano lavorando diversi operai.

I carabinieri forestali sono quindi risaliti al responsabile dell’attività, un dipendente della stessa azienda con la corresponsabilità del titolare dell’impresa.

Il cumulo dei rifiuti è stato posto sotto sequestro unitamente ad alcuni reperti presenti tra i residui della combustione ritenuti necessari per l’accertamento fatti.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.