Calabria, cadavere di un 22enne rinvenuto in un agrumeto

In seguito ad una segnalazione al 112, i carabinieri della Compagnia di Gioia Tauro hanno rinvenuto il cadavere di un uomo in un agrumeto di contrada Bosco, a Rosarno.

La vittima, un bracciante agricolo ivoriano di 22 anni, viveva nellla tendopoli ministeriale di San Ferdinando (Rc) ed era impiegata nella raccolta stagionale degli agrumi.

Dai primi accertamenti, condotti dal personale sanitario del 118 e dal medico legale, sul corpo del giovane non sono stati rinvenuti segni di violenza.

Tuttavia, per stabilire la causa del decesso, il sostituto procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Palmi ha disposto l’esame autoptico della salma.

I carabinieri, invece, hanno iniziato a sentire alcuni testimoni, al fine di ricostruire la dinamica della morte e gli ultimi momenti di vita del giovane.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.