Rosarno, Lega: "Il governo dimentica il Sud"

"Si parla tanto di nuova questione meridionale e poi il nostro Governo nella manovra economica dimentica il Sud! È veramente inverosimile che tanti componenti dell’esecutivo, appartenenti all’area meridionale, non abbiano ritenuto di difendere il proprio territorio e le proprie comunità! È di elementare conoscenza che l’Italia può crescere solamente con lo sviluppo del meridione. Senza tale incremento nessun miglioramento vi potrà mai essere a livello nazionale. Ecco, pertanto, che la finanziaria avrebbe dovuto guardare con molta attenzione le esigenze del nostro territorio. Ma, nulla di ciò esiste. Sembra che il meridione non interessi più a nessuno. Senza parlare poi della Calabria! Non possiamo negare che la nostra regione negli ultimi venti anni sia stata malamente amministrata. Anzi, possiamo ben dire che vi è stato un pesantissimo disastro e che si sta assistendo, grazie al valoroso lavoro della magistratura, alla scopertura di vere e proprie lobby di potere che si sono interessate, solamente ed esclusivamente, a depredare le risorse della Calabria. Così come, sembra che questa terra non sia rappresentata a livello nazionale. Non un solo deputato o forza politica che abbia gridato allo scandalo per non essere stato il Sud interessato dal provvedimento che è in discussione in Parlamento. Ci auguriamo, quindi, che durante la discussione qualcuno voglia rappresentare tale situazione negativa e possa riuscire ad ottenere qualche emendamento che aiuti il meridione a crescere. Siamo, comunque, più che certi che Matteo Salvini affronterà, unitamente alla compagine parlamentare della Lega, tale problema rieuscendo a far approvare delle importanti iniziative per la crescita del nostro territorio".

È quanto si legge in una nota del gruppo consiliare della Lega al Comune di Rosarno: Giacomo Saccomanno - Giusy Zungri - Enzo Cusato - Alex Gioffrè

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.