Serra, l’amministrazione comunale replica a “Liberamente”: “Minoranza allo sbando, chi non può fare il consigliere deve dimettersi”

“Il solito disco rotto di Liberamente torna a ronzare per tentare di marcare una presenza che i serresi da tempo non vedono”.

L’amministrazione comunale guidata dal sindaco Luigi Tassone non ci sta a subire la pressione della minoranza e replica che “non basta qualche riga forzata e senza contenuti per poter contrastare la forza dei fatti”.

“Fatti – sostengono gli amministratori – che si possono facilmente notare circolando per la nostra cittadina, risultati che possono essere percepiti confrontando la situazione da cui siamo partiti con quella attuale. Dalla gestione dei rifiuti alla potabilità dell’acqua, dalla programmazione di attività volte all’aumento dell’occupazione al miglioramento della situazione degli impianti sportivi, tutto conferma un lavoro efficiente condotto da forze responsabili che parlano in maniera trasparente diversamente da chi è abituato a confondere le persone con il fumo del populismo”.

La maggioranza ribalta le accuse, invita la controparte a “fare autocritica” riconoscendo di “aver sostanzialmente abdicato al proprio ruolo e di essere allo sbando” ed afferma che “la gente sa valutare chi produce azioni concrete e chi fa solo parole”.

“Capiamo l’evidente preoccupazione che traspare dal documento diffuso dalla minoranza (per leggerlo clicca qui) – aggiungono gli amministratori – perché chi sa di perdere deve correre ai ripari. Ma, visto che qualcuno si sente dispensatore di consigli, suggeriamo di allentare questo nervosismo perché di tempo per riflettere e per calmare paura e gelosia ne avranno in abbondanza”.

Quanto alla richiesta di dimissioni, gli amministratori ribaltano i ruoli e invitano “qualche consigliere ‘fantasma’ che, non mantenendo le promesse fatte alla comunità, non ha più credibilità e non svolge il proprio compito a valutare tale proposta per se stesso lasciando spazio agli altri” aggiungendo che “prima di criticare gli altri bisognerebbe giudicare il proprio operato”.

La maggioranza annuncia infine “una grande manifestazione che avrà luogo nel mese di dicembre con la quale ci confronteremo con i cittadini spiegando le nostre proposte ed ascoltando i loro contributi. Lo faremo nella massima chiarezza e rispettando gli impegni che prenderemo”.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.