Calabria, sequestrata una tonnellata di materiale piritecnico

 I carabinieri del Comando provinciale di Reggio Calabria hanno arrestato una persona, denunciandone un'altra in stato di libertà, per detenzione illegale, omessa custodia e omessa denuncia di artifici pirotecnici.

In particolare, durante una perquisizione a casa di un reggino di 56 anni, i militari hanno rinvenuto quasi 400 chili di artifizi pirotecnici illegalmente detenuti.

Il materiale sequestrato è stato messo in sicurezza dagli artificieri del Nucleo investigativo di Reggio Calabria.

In un'altra circostanza, invece, gli uomini dell'Arma hanno arrestato un 45enne di origine campana, nella cui abitazione reggina sono stati trovati: oltre 300 chili di fuochi pirotecnici, 80 chili di polvere da sparo ad alto potenziale, 300 ordigni esplosivi artigianali, 9 batterie di artifizi pirotecnici da circa 200 colpi, 80 petardi, 120 artifizi sferici, una miccia a rapida accensione e materiale per il confezionamento degli ordigni esplosivi.

 

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.