Serra, l’amministrazione si muove per gli ex Lsu/Lpu: “Attiviamo i percorsi necessari per la stabilizzazione”

“Attivare tutte le azioni necessarie per rendere possibile la stabilizzazione dei 52 lavoratori a tempo determinato (ex Lsu ed ex Lpu) in servizio presso l’ente, fermo restando la sussistenza delle condizioni di legge ed il rispetto dei requisiti e dei vincoli di finanza pubblica”.

È questo lo scopo dichiarato dall’amministrazione comunale di Serra San Bruno che, con apposita deliberazione di giunta, ha autorizzato il primo cittadino Luigi Tassone “alla formulazione e all’inoltro al competente Dipartimento regionale dell’istanza di ammissione al finanziamento ministeriale e regionale per assunzioni a tempo indeterminato di lavoratori socialmente e di pubblica utilità”.

Dunque, sarà attivata un’interlocuzione con gli uffici regionali e statali al fine di individuare una strada percorribile per la risoluzione definitiva della problematica.

“Abbiamo intenzione – ha infatti affermato il sindaco – di arrivare ad una conclusione positiva per questi lavoratori che da oltre tre lustri prestano servizio con generosità consentendo di erogare servizi essenziali. La nostra volontà è quella di dare certezze individuando, unitamente e secondo le indicazioni dei livelli superiori di governo, la via che possa portare a quella stabilizzazione che garantirebbe serenità alle loro famiglie. Siamo e saremo – ha concluso Tassone - sempre accanto ai lavoratori, consapevoli dei sacrifici che compiono quotidianamente per svolgere in maniera professionale i loro compiti”.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.