Area agricola trasformata in discarica, quattro denunce

I carabinieri forestali della locale Stazione hanno scoperto e sequestrato, in località “Don Tommasi” di Cittanova (Rc), una vasta area agricola trasformata in discarica, sulla quale sono stati accumulati oltre 7 mila metri cubi di materiali inerti.

L’enorme accumulo di materiale era stato giustificato, dal proprietario del terreno, con la presentazione al Comune di una Segnalazione d'inizio attività, ovvero un’autorizzazione amministrativa per attività imprenditoriali che non prevedono la trasformazione del territorio o l’alterazione della conformazione del suolo.

Le ulteriori indagini svolte dai carabinieri hanno permesso di ricostruire l’iter amministrativo del parere autorizzativo rilasciato dal Comune di Cittanova e ad individuare precise responsabilità e formulare le ipotesi di reato.

Quattro le persone coinvolte nelle indagini e deferite all’autorità giudiziaria: il proprietario dell’area agricola S.F. di anni 22, il tecnico incaricato dei lavori, A. A. (48); G.G. (38), amministratore unico della società che materialmente ha movimentato il materiale di risulta e G. M. (39), tecnico del Comune di Cittanova.

Svariati i reati contestati, che vanno dall’abuso edilizio alla falsità ideologica e materiale.

Inevitabile inoltre il sequestro dell’area agricola il cui valore stimato si aggira intorno a 20 mila euro.

 

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.