Rapine e scippi, manette per due giovanissimi

Due ragazzi, Cristian Mittica e Salvatore Caponnetto, di 21 e 23 anni, sono stati arrestati dai carabinieri di Reggio Calabria con l'accusa di rapina, lesioni personali e furto con destrezza.

Gli arresti sono scaturiti in virtù delle indagini avviate in seguito ad alcuni episodi di cronaca accaduti nella città dello Stretto.

In particolare, in un caso, i due arrestati avrebbero, in concorso con un'altra persona allo stato non ancora identificata, rubato uno smartphone ad un minorenne.

Nel secondo episodio, Mittica  e Caponnetto, con l'uso della violenza e minacciando due ragazzi con un'asta di ferro, si sarebbero fatti consegnare denaro e i telefoni cellulari.

Infine, il solo Caponnetto è ritenuto responsabile anche di un tentato scippo e di lesioni nei confronti di un'anziana signora che dopo essere stata avvicinata da un'auto, è stata fatta cadere e trascinata per alcuni metri nel tentativo di impossessarsi della sua borsa.
  

Gli indagati sono stati incastrati grazie ai filmati ripresi da alcune telecamere di videosorveglianza.
   

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.