Tritolo rinvenuto in un terreno, manette per un 76enne

Il tritolo rinvenuto a Platì Il tritolo rinvenuto a Platì

I carabinieri della Stazione di Platì (Rc) e dello Squadrone eliportato Cacciatori Calabria, hanno arrestato Giuseppe Garreffa, di 76 anni, perchè accusato di detenzione illegale di esplosivi.

In particolare, nel corso di un rastrellamento in un terreno di proprietà dell'uomo, i militari hanno rinvenuto, occultati tra la vegetazione, quasi 180 grammi di tritolo ad alto potenziale di provenienza militare, una miccia a lenta combustione e 12 detonatori in pessimo stato di conservazione e pertanto altamente pericolosi.

Una volta fatta la scoperta, gli uomini dell'Arma hanno chiesto l'intervento dei colleghi artificieri del Comando provinciale di Reggio Calabria, i quali, prima di procedere alla distruzione, hanno messo in sicurezza e campionato l'esplosivo.

L’arrestato, in attesa di udienza di convalida, è stato sottoposto agli arresti domiciliari. 

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.