Coronavirus, il Psi propone al sindaco di Vibo: assistenza domiciliare e rinvio pagamento tasse

“E’ arrivato il momento di sederci, calmarci, riflettere. Non è più il tempo per scaricare le colpe, di arroccarsi  nelle proprie convinzioni personali e politiche, non è il momento di lamentarsi . Dopo la conferenza stampa del Premier Giuseppe Conte e alla luce del nuovo DPCM è evidente che siamo stati richiamati al senso della responsabilità, della collaborazione e della solidarietà”, lo dichiara il segretario della federazione provinciale del Psi, Gian Maria Lebrino.

“In questi giorni il direttivo si è riunito per valutare il da farsi e ne sono uscite importanti proposte: abbiamo pensato che, per provare a superare questo difficile momento sia necessario in questa fase stare ancor più vicini alle fasce deboli della popolazione. Fasce che rischiano di essere ancora più penalizzate e messe a rischio. In questa direzione abbiamo pensato di inviare una lettera aperta al sindaco di Vibo Valentia, ma vale anche per tutti i sindaci del territorio e della Calabria, con le nostre proposte”.

Nella lettera, la federazione vibonese del Psi chiede al primo cittadino, ove non si sia già provveduto in tal senso, di istituire un servizio di assistenza- aiuto a domicilio. Nonché di portare a conoscenza e divulgare il più possibile che si può anche fare la spesa online in tutte le principali catene di supermercati, con consegna a casa. Evitando così lunghe code e soprattutto evitando di uscire da casa.

Altra richiesta è quella di convocare un consiglio comunale straordinario per adottare misure di defiscalizzazione, riduzione o cancellazioni dei tributi locali, per quanto consentito dalla normativa, prevedendo comunque un lungo rinvio di tutte le scadenze, comprese quelle del canone idrico.

“Sinergia e senso civico saranno le principali armi che ci consentiranno di uscire vittoriosi da questa guerra contro il covid19 – conclude Lebrino – Insieme sconfiggeremo il virus, ce la faremo. La lotte partitica, il dividersi in fazioni in questo momento non ha senso”.

 

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.