Coronavirus: scavalcano la recinzione per fare una partita a calcio, denunciati

Malgrado l'allarme coronavirus e nonostante le importantissime raccomandazioni degli ultimi giorni, c'è ancora chi non le rispetta.

E così un gruppo di giovani si è beccato una denuncia per aver organizzato una partita di calcio abusivamente a Busto Arsizio, in provincia di Varese.

Secondo il racconto de "La Gazzetta dello Sport", i ragazzi avrebbero scavalcato la recinzione del centro sportivo per poi godersi un po' di sport all'aperto in compagnia.

Prontamente è intervenuta la polizia, interrompendo la partita.

Durante questi giorni particolari, alcuni ragazzi hanno tenuto un comportamento scorretto, non rispettando le importanti regole emanate in questi giorni evidenzia Giovanni D'Agata presidente dello “Sportello dei Diritti”.

Fare sport è consentito, ma non dove si creano assembramenti di persone che mettono a repentaglio la salute pubblica.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.