Coronavirus: in Calabria saranno sottoposti a tampone operatori sanitari e pazienti ospedalizzati

"Ho appena firmato un’ordinanza che prevede che siano sottoposti a tampone per la ricerca di Covid-19/SARS-Cov-2 tutti gli operatori sanitari, delle strutture pubbliche e delle strutture residenziali come ad esempio le RSA, le RSM, le Case protette e le Case di riposo, private e private/accreditate, soggetti ad esposizione".
 
E' quanto afferma in una nota la presidente della Regionca Calabria, Jole Santelli

"Allo stesso test -aggiunge - saranno sottoposti tutti i pazienti ospedalizzati e tutti gli ospiti delle strutture residenziali già citate che hanno segni e sintomi compatibili con Covid-19, con particolare riferimento agli individui sintomatici ed agli individui con patologie croniche e/o uno stato immunocompromesso (ad es. diabete, malattie cardiache, assunzione di farmaci immunosoppressori, malattia cronica, malattia renale cronica) che possano porre tali soggetti a rischio più elevato di esiti sfavorevoli.

Le strutture -conclude - dovranno attuare specifici accorgimenti pena la perdita dell’autorizzazione.  Lo rende noto Jole Santelli, presidente della Regione Calabria".
 

 

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.