Coronavirus, Chiaravalle: nelle prossime ore potrebbero esserci i primi guariti

“In merito alla richiesta di far effettuare i tamponi a tutti i cittadini di Chiaravalle Centrale, allo stato, non ho ricevuto nessuna risposta”.

Non usa giri di parole il primo cittadino Domenico Donato, in un video pubblicato sulla sua pagina Facebook.

Per quanto riguarda la situazione complessiva, il sindaco chiaravallese sottolinea: “ i cinque positivi, tra i contatti dei dipendenti “Domus Aurea”, si trovano a casa dal 26 marzo e proseguiranno la quarantena fino a quando non saranno dichiarati guariti”.

Molto più articolata, invece, la vicenda dei 14 dipendenti della casa di riposo risultati positivi al virus.

Per alcuni di loro, potrebbero arrivare buone notizie nelle prossime ore.

In particolare, i tre pazienti attualmente in quarantena nella struttura di Catanzaro Lido ed i due che si trovano nelle loro abitazioni, sono in attesa del risultato del secondo tampone. “Qualora dovesse essere negativo – ha aggiunto il sindaco - sarebbero i primi guariti a Chiaravalle".

Degli altri nove, tre sono ricoverati all’ospedale “Mater Domini”, mentre gli altri sei si trovano nei rispettivi domicili.

Infine, Donato ha ricordato che sono “20 gli ex ospiti della casa di riposo deceduti dopo aver contratto il coronavirus”.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.