Serra - Verso le comunali, Zaffino:"Mi candido con Liberamente, non sono interessato ad una lista di centrodestra"

Indipendentemente dall'eventuale presenza di una lista ispirata al centrodestra, alle prossime elezioni comunali di Serra San Bruno, il coordinatore cittadino di Fratelli d'Italia, Salvatore Zaffino, correrà con la compagine del movimento civico "Liberamente".

A confermarlo, in un comunicato stampa, è il diretto interessato, per il quale: “Fermo restando che, da quando sono stato nominato coordinatore  cittadino di FdI, ho sempre profuso il massimo dell’impegno in tutti gli appuntamenti elettorali che si sono presentati e sempre con ottimi risultati per il partito, precisando che il mio pensiero non è rivolto a nessuno in particolare, riguardo all’eventuale formazione di una lista di centrodestra (nel momento in cui dovessi essere contattato) posso dire di non avere intenzione di farne parte”.  "L’appartenenza politica – spiega Zaffino – non è un vestito da indossare a seconda della competizione elettorale che si presenta. Non si può pensare che ci siano sempre, solo e comunque gli interessi personali prima di quelli della nostra comunità. L’amore che mi lega al mio paese mi porta a cercare di dare, attraverso le prossime amministrative, il mio modesto contributo per poter dare speranza ad una terra che negli anni è stata depredata di quasi tutti quei servizi atti a rendere più vivibile la quotidianità del nostro paese. Lo farò scendendo in campo con il movimento civico Liberamente”. Zaffino, che non rinuncia ad assestare una stilettata all'apparente innaturale alleanza tra "La Serra rinasce" e "in Alto volare", aggiunge: “Gli inciuci che si vedono a livello nazionale rispecchiano in pieno le alleanze che si stanno delineando a Serra San Bruno per le prossime amministrative. In primis la lista Censore-Salerno che, dopo aver spaccato intere famiglie negli ultimi 20 anni, viaggiano d’amore e d’accordo sempre in nome del bene comune. La falsità più grande che possa esistere. Spero – conclude – sia arrivato il momento che i cittadini serresi diano una spallata a questo meschino modo di fare politica”.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.