I volontari Gea riqualificano l’antico mulino di “Scannaporcelli” a Melia di San Roberto

Sabato scorso (20 giugno) sono tornati in azione i volontari Gea (Gruppo ecologico ambientale) della Fiamma Tricolore.

Oggetto del nuovo intervento portato a termine dai volontari guidati dal responsabile Antonio Giordano, è stato l’antico mulino di “Scannaporcelli”, a Melia di San Roberto (Rc).

Liberando da sterpaglie e rovi le vecchie mura, i componenti del Gea hanno restituito il sito a turisti e visitatori che ora potranno visitare l'interno del mulino dov'è ancora presente la macina e il suo meccanismo.

Contestualmente, i volontari hanno effettuato un intervento di decoro anche sulle fontane presenti nell'area, raccogliendo rifiuti e pulendo lo scarico per il deflusso dell’acqua.

Quello di "Scannaporcelli" è un sito che fa parte del sistema dei mulini idraulici un tempo attivi nel comune di San Roberto.

"I giovani del luogo e gli amministratori - scrivono in una nota i volontari - sappiano che è bastata la sola pubblicazione delle foto sulle nostre pagine Facebook per essere sommersi da richieste di informazioni sull’ubicazione del mulino che si trova inoltrandosi per appena qualche decina di metri nel bosco dalla strada principale che da San Roberto porta a Melia e poi Gambarie".

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.