A Monasterace si celebra il Sommo poeta con l'evento culturale "Lectura Dantis"

A pochi mesi dalle celebrazioni per i 700 anni dalla morte del Sommo poeta, Dante Alighieri, sono già tanti i progetti nazionali al vaglio del Comitato per le celebrazioni.

Un fitto calendario, iniziato con l’istituzione del “Dantedì” da parte del Consiglio dei Ministri, che concluderà a fine 2021.

Celebrazioni che intendono rafforzare la cultura nel nostro Paese e che sono promosse anche dalla Città Metropolitana di Reggio Calabria attraverso l’evento culturale “Lectura Dantis”, opera teatrale che rientra nel programma delle manifestazioni nell’area metropolitana, ideata e organizzata dalla Pro loco "La Coppa Vitrea" di Varapodio.

Un viaggio nell’eterna bellezza dei versi della Divina Commedia, accompagnati da brani musicali, coreografie e danze, che si terrà in una scenografica piazza Porto Salvo a Monasterace l’11 agosto alle ore 21,30.

La Pro loco "La Coppa Vitrea" con questo evento culturale di canto, ballo e recitazione tutto improntato al Canto V dell’Inferno, prima cantica della Divina Commedia, si prefigge di ravvivare la memoria del poeta, il cui ricordo è vitale per la sopravvivenza della nostra mente, quale perno dell’unita d’Italia e della lingua italiana, rafforzando ulteriormente il legame tra il Sommo poeta e la Calabria, che può avere un ruolo cardine nella cultura italiana da trasmettere alle generazioni future. Non ci resta che attendere la prima pièce teatrale di Monasterace e le altre location che toccherà l'evento culturale "Lectura Dantis" per apprezzare al meglio l’opera di Dante e far sorgere quella curiosità intellettuale verso di essa, che sicuramente attrarrà visitatori interessati alle manifestazioni teatrali di rilevanza nazionale che lasceranno lo spettatore col fiato sospeso nell’incanto dei versi danteschi.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.