Domenick “John” Arno il calabrese diventato “l’artista calzolaio” negli Stati Uniti

Domenick “John” Arno nacque a Gerace Marina (oggi Locri), in provincia di Reggio Calabria, l’8 agosto 1903, da Girolamo (trentanovenne “bracciante” – figlio di Pietro e Caterina) e da Aloisia “Josephine” Gallo (ventinovenne “filatrice” – figlia di Domenicantonio e Teresa Catalano).

I suoi genitori si erano sposati il 27 aprile del 1893.

 Oltre a Domenico, in casa Arno arrivarono altri sei figli: Maria Teresa (n. il 29 aprile 1893); Concetta (n. 8 maggio 1895);  Antonina (n. 9 luglio 1897); Pietro (1898 – 1900); Salvatore (nato a Gerace Marina il 25 novembre del 1900 – morta a Springfield il 12 aprile 1970) e Vincenzo.

Il padre, Girolamo, emigrò negli Stati Uniti, nel 1906, giungendo ad “Ellis Islan” a bordo del piroscafo “Weimar”.

Trovò lavoro presso la “ United Electric Light Co.” di Springfield.

 Il piccolo Domenico la mattina andava a scuola e  il pomeriggio a “bottega” da un vecchio calzolaio del paese.

Solo nel 1920 Girolamo, il padre,  fu in grado di far giungere in America tutta la sua famiglia. Così Domenico, aveva diciassette anni,  si stabilì a Springfield, contea di Hampden, in Massachusetts.

 All’inizio Domenico lavorò in fabbrica. La sera però riparava e confezionava scarpe su misura ai suoi colleghi e agli italo-americani.

In breve la clientela aumentò a dismisura. Così Domenico, oramai “Dominick”, lasciò la fabbrica ed aprì una suo “bottega” la “ Arno Shoe Repairing”.

Confezionò scarpe per politici, sacerdoti, atleti e varie altre personalità. La sua fu definita “arte” e lui non mancò mai di ricordare che quel mestiere glielo aveva insegnato un vecchio calzolaio del suo paese d’origine. Dominick sposò, nel settembre del 1934, l’italo americana Paolina Gullaci che gli diede due figli: Josephine Mary e Anthony Jerome.

*Associazione Culturale “Ambasciatore della fame”

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.