Chiaravalle: Emanuela Neri (Pd) incassa la solidarietà di Bongarzone ed Esposito

"Seguiamo con stupore le vicende del Pd di Chiaravalle e non riusciamo a capire le motivazioni politiche che muovono ciò che sta succedendo".

Questo l'incipit di una nota vergata da Lucia Bongarzone e Teresa Esposito, rispettivamente responsabile nazionale Pari opportunità e responsabile regionale democratiche, in merito alla querelle che, da alcuni giorni, ruota attorno alla mozione di sfiducia presentata da alcuni componenti del direttivo - guidati dall'ex sindaco Pino Maida - nei confronti della segretaria cittadina del Pd, Emanela Neri. 

"Il circolo di Chiaravalle - proseguono le due esponenti dem - in questi anni è cresciuto, ha stretto un legame importante e sincero con la città e creato le condizioni per la ricostruzione di un progetto politico di ampio respiro che guardi al futuro. Un futuro che deve avere a cuore i destini delle persone che vivono, lavorano e popolano la città".

Pertanto, aggiungono Bongarzone ed Esposito "Dobbiamo ricostruire un sentimento di fiducia e di speranza che solo la buona politica a servizio delle persone può dare. L’antipolitica, la politica come fine personale, l’affermazione dei propri egoismi sono una strada non più percorribile. Qui è in gioco il nostro domani, quello della nostra comunità. Non possiamo pensare di consegnare ai nostri figli una società ancora legata ad un passato incapace di rigenerarsi".

Nella nota non mancano le parole di apprezzamento per l'operato di Neri che, scrivono le rappresentanti femminili del Pd, "in questi anni [...] ha raccolto a sé le energie della propria comunità per ritrovare un sentire comune, cercare la strada della ricostruzione, riaffermare la forza di una comunità che sa stringersi intorno al bene collettivo. Un impegno non facile per le donne, che quotidianamente devono farsi spazio in una società che non le considera mai abbastanza. Mai abbastanza preparate, mai abbastanza pronte. Una società che troppo spesso è pronta a sacrificarne i talenti, le capacità e il merito. Le donne, in politica come in altri ambiti, devono dimostrare sempre di più, anche se questo vuol dire sottrarre tempo alla propria professione, alla propria famiglia e ai propri figli".

"La comunità di Chiaravalle - conclude la nota - ha la fortuna di avere una giovane segretaria che ha l’ambizione di portare la città nel futuro, nostro compito è quello di stringerci attorno al suo progetto e riconquistare la centralità della buona politica".

 

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.