Coronavirus: corso ad hoc per gli educatori

L’argomento più dibattuto dell’estate? Senza dubbio la riapertura delle scuole! C’è chi sostiene che il rientro a scuola sarà la causa di un nuovo boom di contagi. Senza dubbio si corrono dei rischi, ma si rendono obbligatori se si vuole pian piano tornare alla normalità. Ovviamente, l’anno scolastico sarà molto differente da tutti gli altri, per i genitori, per i bambini e in particolare per professori, maestre e maestri, educatori: infatti, sono chiamati in prima linea al contenimento dell’epidemia del Coronavirus. Ogni giorno vengono a contatto diretto con tantissimi bambini e ragazzi, con età diversa, abitudini differenti, modalità di gestione differenti.

In questo anno di emergenza sanitaria, negli istituti che non sono stati chiusi e nelle classi non messe in quarantena, tutti i docenti stanno cercando di prendere i provvedimenti statali, regionali e comunali, ponendo tutte le loro attenzioni alla salute di loro stessi e degli alunni. Per questo, per insegnare oggi, non è più sufficiente la laurea in scienze della formazione, è necessario integrare le proprie conoscenze e competenze con dei corsi ad hoc, in grado di formare il personale docente sui comportamenti migliori da tenere per arginare il Covid e impedirne la diffusione in aula: una conoscenza necessaria che richiama alla propria responsabilità personale, condivisa con le famiglie degli studenti che vengono loro affidati.

Sono molte le regioni che hanno organizzato dei webinar formativi, ma anche l’Istituto superiore di Sanità ha messo a disposizione un corso FAD gratuito sulla tematica: la corretta informazione è utile alla presa di consapevolezza di tutti, per predisporre nelle diverse modalità il proprio percorso didattico durante l’anno scolastico. Per questo, in alcuni istituti è stato reso obbligatorio, in altri è caldamente consigliato, acquisire informazioni attraverso questi corsi e siti istituzionali al fine di svolgere al meglio il proprio lavoro, secondo le disposizioni diffuse.

Dopo la quarantena, sono molte le persone che hanno voluto cambiare vita, che vorrebbero migliorare la propria condizione lavorativa o semplicemente modificare il proprio ambito. Non è mai troppo tardi per farlo: se, infatti, la DAD vissuta insieme ai tuoi figli ti ha fatto sognare di poter diventare insegnante, o se i gap che si sono creati ti hanno fatto venire voglia di dare un tuo contributo all’universo della didattica, puoi sempre decidere di tornare a studiare. Se non hai tempo perchè hai una famiglia o un lavoro, puoi optare per una laurea telematica, ad oggi gli atenei online riconosciuti dal Miur, come Unicusano, sono tantissimi e abbracciano diverse facoltà. Quali sono i vantaggi di una laurea telematica? Sicuramente la flessibilità fa da capofila: potrai decidere di effettuare l’iscrizione al momento giusto per te ma non solo. La cosa migliore è, una volta iscritto, avrai accesso a una piattaforma online nella quale si trovano tutte le lezioni, potrai quindi seguirle quando sarai più comodo e ovunque ti trovi: la sera sul divano, durante la pausa pranzo oppure sul treno per raggiungere il posto di lavoro. Inoltre, non dovrai correre da un capo all’altro della città nella ricerca dei libri di testo, perché anche questi saranno sulla piattaforma online pronti per essere scaricati.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.