Ballottaggi in Calabria: Falcomatà a Reggio Calabria e Vincenzo Voce a Crotone. Il centrodestra vince a Taurianova, Cirò Marina e San Giovanni in Fiore

Giuseppe Falcomatà a Reggio Calabria e Vincenzo Voce a Crotone.

Sono loro i sindaci indicati dagli elettori in seguito al turno di ballottaggio che ha interessato i due capoluoghi di provincia calabresi.

 Nella città dello Stretto, Falcomatà - sostenuto dal Pd e da altre 11 liste – è riuscito a strappare la riconferma imponendosi, con il 58,36 per cento, su  Antonino Minicuci (41,64 per cento), candidato sindaco indicato dalla Lega e sostenuto dal centrodestra e da alcune liste civiche.

 A Crotone, invece, il 63,95 per cento degli elettori ha accordato la propria fiducia a Vincenzo Voce che, a capo di quattro liste civiche, è riuscito a sbaragliare Antonino Manica (36,05 per cento), sostenuto da dieci liste tra cui Forza Italia, Lega e Fratelli d'Italia.

Oltre ai due capoluoghi di provincia, il turno di ballottaggio ha interessato altri quattro Comuni calabresi con popolazione superiore ai 15 mila abitanti: Castrovillari, San Giovanni in Fiore, Cirò Marina e Taurianova.

A Taurianova, si è imposto, con il 59,18 per cento, Rocco “Roy” Biasi, sostenuto dalla Lega e da due liste civiche. Battuto Fabio Scionti, candidato del Pd e di una lista civica.

A Cirò Marina ha vinto Sergio Ferrari (centrodestra), che ha ottenuto il 56,52 per cento dei voti, contro il candidato del centrosinistra e segretario del Pd, Giuseppe Dell’Aquila.

Vittoria del centrodestra anche a San Giovanni in Fiore, dove Rosaria Succurro, con 54,06 per cento dei consensi, ha avuto la meglio su Antonio Barile.

Infine, a Castrovillari si è confermato per la terza volta Mimmo Lo Polito che, con il 53,20 per cento dei voti, ha battuto Giancarlo Lamensa che si è fermato a 46,80 per cento.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.