Vibo, successo per la IV edizione del Festival del Turismo

Una due giorni intensa all’Ite “Galilei” di Vibo Valentia dove, il 7 e 8 ottobre, si è svolta la IV edizione del Festival del Turismo sostenibile sul tema: “Sostenibilità e sviluppo un binomio inscindibile”.

 L’evento, organizzato dal Club Unesco di Vibo Valentia presieduto da Maria Loscrì, dall’associazione MedExperience e dall’associazione Libertas presieduta da Dario Godano, ha avuto il patrocinio della Confindustria di Vibo Valentia, presieduta da Rocco Colacchio e del Csv di Vibo Valentia presieduto da Roberto Garzulli.

  Durante la prima giornata, alla presenza di varie classi dell’istituto, dopo i saluti del dirigente scolastico Genesio Modesti e Maria Loscrì, sono intervenuti da remoto: Rosario Chimirri, docente Unical di Storia dell’Architettura ed autore del volume “Paesi di Calabria: culture dell’abitare di ieri e di oggi” e Federico Massimo Ceschin, presidente nazionale Simtur (Società italiana professionisti mobilità dolce e turismo sostenibile).

In presenza, sono intervenuti, in qualità di relatori, Carmine Lupia ideatore del progetto “Il cammino Basiliano” e Angelo Gigliotti, presidente di “Discovering Reventino”.

La moderatrice Daniela Rabia, giornalista, avvocato e scrittrice, ha portato i saluti di Fausto Orsomarso, assessore al Lavoro, sviluppo economico e turismo della Regione Calabria.

 Il secondo giorno ha registrato l’intervento da remoto di Tullio Romita, coordinatore del corso di scienze turistiche all’Unical; Vincenzo Linarello, presidente Goel e Maria Rosaria Romano, sommelier professionista e presidente regionale Ais (Associazione italiana sommelier)

In presenza hanno relazionato, dopo un’introduzione di Maria Loscrì, Gianfranco Manfredi giornalista enogastronomico; Marco Furchì, giovanissimo imprenditore vitivinicolo della Furchì Wine di Tropea e Mimmo Primerano, vicesindaco di Vibo Valentia.

La chiusura del Festival è stata assegnata a Gianluca Gallo, assessore alle Politiche agricole e sviluppo agroalimentare politiche sociali e per la famiglia della Regione Calabria.

Davanti ad un pubblico attentissimo l’assessore ha toccato molteplici argomenti, spaziando dalla ricchezza dei territori alla necessità di recuperare una capacità di vendere il territorio, dall’importanza di tutelare il patrimonio boschivo al Cammino Basiliano.

Gianluca Gallo  si è soffermato inoltre su quanto sia fondamentale impadronirsi della conoscenza della Calabria invitando i giovani a visitare la loro terra, precondizione per amarla.

 Nei saluti finali Daniela Rabia ha invitato i ragazzi che si approssimano a terminare gli studi, a scegliere liberamente, in base alla loro vocazione, il cammino da seguire per realizzare se stessi e donare un apporto positivo alla propria terra e all’umanità.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.