Blitz dei carabinieri del Ros contro la 'ndrangheta in provincia di Trento, 19 misure cautelari

I carabinieri del Ros e dei Comandi provinciali di Trento, Roma e Reggio Calabria hanno eseguito un'ordinanza di misura cautelare emessa dal tribunale di Trento, su richiesta della locale Procura della Repubblica, a carico di 19 persone indagate a vario titolo, tra gli altri, per i reati di associazione mafiosa, in quanto ritenuti appartenenti alla 'ndrangheta.

Il risultato dell'operazione, denominata "Perfido", - condotta contestualmente ad un'analoga attività coordinata dalla Dda di Reggio Calabria - giunge al termine di un'indagine condotta dai carabinieri del Ros, che hanno accertato l'esistenza di una locale di 'ndrangheta attiva in provincia di Trento.

I dettagli dell'operazione saranno illustrati nel corso di una conferenza stampa che si svolgera alle 10.30 di oggi, presso il Comando provinciale dei carabinieri di Trento, alla quale parteciperanno il locale procuratore della Repubblica, Sandro Raimondi e il comandante del Ros, generale Pasquale Angelosanto.

 

 

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.