Pretendono 5 mila metri di terreno per permettergli di entrare nella loro proprietà, scatta la misura cautelare

I carabinieri della Compagnia di Crotone hanno eseguito un’ordinanza che dispone l’applicazione della misura del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalle persone offese, emessa dal gip del locale Tribunale, su richiesta della Procura della Repubblica della città pitagorica, nei confronti di C.E. di 67 anni, C.G. (41) e C.V. (33).

I tre, tutti crotonesi, sono accusati di tentata estorsione reiterata in concorso.

Il provvedimento giunge in seguito alle indagini, durante le quali gli investigatori dell’Arma hanno raccolto gravi indizi in merito al proposito dei tre di ostacolare ai proprietari l’uso di un terreno ubicato in località Bernabò, a Crotone.

In particolare, i tre, per mettere fine alla loro condotta, avrebbero preteso la cessione, a titolo gratuito, di 5 mila metri quadrati del terreno stesso.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.