Consiglio regionale, Tassone (Pd): “Esperienza conclusa, occorre ridare la parola agli elettori”

Oggi rimarremo in Aula solo per l’approvazione della preferenza di genere, in quanto riteniamo ciò un fatto politico di grande rilevanza ed un atto indifferibile e urgente”.

Il consigliere regionale Luigi Tassone è intervenuto in Consiglio regionale per esprimere la posizione dell’intero Gruppo del Partito democratico.

“Il Consiglio regionale – ha affermato - ha smesso di svolgere funzioni, rimanendo attivo, appunto, solo per atti indifferibili ed urgenti. Con la presa d’atto della morte della presidente Santelli, questa esperienza si è conclusa ed ora bisogna ridare la parola agli elettori. Sono chiare in questo senso – ha aggiunto - le indicazioni di illustri docenti universitari e costituzionalisti. Noi non presteremo il fianco a questa maggioranza per approvare provvedimenti di fine stagione illegittimi e dal sapore clientelare. Quindi – ha concluso – noi abbandoneremo l’Aula”.

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.