Minacce e molestie alla moglie, scatta la misura cautelare

I poliziotti della Squadra mobile di Cosenza hanno dato esecuzione ad un'ordinanza di applicazione di misura cautelare personale del divieto di avvicinamento alla persona offesa emessa dal gip presso il Tribunale di Cosenza, su richiesta della locale Procura della Repubblica, a carico di B.F., 46 anni, del luogo ritenuto responsabile del reato di maltrattamenti in famiglia.

In particolare, una volta raccolta la testimonianza della donna, i poliziotti hanno avviato le indagini grazie alle quali è stato possibile ricostruire le ripetute minacce e molestie poste in essere dall’uomo verso la moglie, apostrofata con espressioni ingiuriose, vessata con condotte persecutorie e denigrata nel suo essere donna, minacciata di morte nel caso in cui si fosse ribellata, il tutto alla costante presenza dei figli e dei familiari della donna.

 

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.